Verticale di forme naturali

VERTICALE-DI-FORME-NATURALI
VERTICALE DI FORME NATURALI


E’ passata la verticale di riflessioni mentali,
dalla verticale di forme naturali nasce un mondo nuovo da zero.

La matematica di Dio essenzialmente svolge la funzione di tutto e niente. Si manifesta secondo la regola di tre divisioni su due verticali:

Nella verticale di forme naturali è ondulazione (più-meno), mondo atomico (centro-orbita) e natura viva fino all’uomo (nascita-morte).

Nella verticale del mondo mentale dell’uomo è coscienza (io-te), libero arbitrio (lealtà-arbitrarietà) e il potere della finalità (cancellare-abbozzare).

La verticale di forme naturali rappresenta l’effettiva verticale nello spazio tridimensionale. per permettere alle forme spaziali di manifestarsi nel tempo, nel processo originale (evoluzione), a lungo è tagliata con orizzontali (la più breve atomo,… l’infinita uomo).

Con l’ultima orizzontale è arrivato l’uomo, titolare della verticale interna – verticale dei mondi mentali. La verticale dei riflessi mentali verticale si trova in livello, come su un foglio di carta. Il livello è tre volte piegato tre volte deve essere aperto, ruotato e invalidato, per permettere alla verticale di riflessi mentali di spegnersi e al processo di trasferirsi alla reale verticale. Quando verticale di riflessi mentali con l’ultima conoscenza perde la funzione della verticale, il livello scompare.

Il processo di soluzione dal mondo di divisione continua nel mondo spirituale dell’uomo – nel livello. Poi nel mondo di forme naturali, non nella verticale reale. A questo punto la prima, verticale di proiezioni è già abrogata adottando lo statico o lo zero nella psiche – ci siamo spostati alla verticale di forme naturali.

Con la scomparsa della verticale di riflessi mentali, il sistema è ruotato di 90° ed è impostata la verticale reale. Il sistema orizzontale del livello non c’è più. L’ultima trasformazione sulla verticale reale significa la svolta del sistema di 180° – si attiva la regola di base del tutto-niente perché tutte le sue manifestazioni indirette cadono. Chiunque che nel mondo spirituale pensava di essere qualcuno, è prigioniero di una forma naturale che entra sotto nulla. E chi nel mondo spirituale era nessuno, è assolto dalle forme naturali ed entra sotto tutto.

L’incidenza fisica si libererà fino allo zero,
tutto il codice genetico dell’uomo sarà abbandonato, da poter essere libero per l’eternità.

Comincia con la diluizione della regola naturale: si diluisce fino allo zero reale, e dall’altra parte allo stesso tempo nasce. Quanto risolvi, Tanto sarai nato. Perché alla fonte vale la regola della reciprocità – regola di uno secondo l’altro: Gesù per te è zero, in modo che tu possa essere a Lui una nuova, eterna forma dalla fonte, e così sei anche tu a Lui, in modo che egli possa diventare una realtà in te.

L’uomo aspetta un grande segno della fine del mondo.
Ma naturalmente e impercettibilmente è arrivato l’ultimo rifacimento,
silenzioso in lui stesso.

Completamente naturale … come la maturazione, come ad esempio l’avvento della primavera nella terra,
appare l’ultima tappa di questo mondo – rifacimento.

Completamente invisibile, senza fratture, solo reale.
La realtà, pratica della vita, ha cominciato ad entrare.
Le persone non sono consapevoli del fatto che vivono e lavorano nell’illusione, il tutto come in una favola –
non sono coscienti di sé stessi nella realtà.
Essa gli si deve ancora presentare.

Completamente silenzioso… morte scomparirà e arriverà la morte eterna.
Chi si è guardato a scapito di altri, ora sarà in grado di farlo soltanto a proprie spese,
e chi all’altro era base, riceverà una base e vivrà.
E il Signore gli disse: ‘’Porta il mio nome.”