Tutto al che l’uomo ha una relazione, sveglia coscienza in lui

Nell’uomo non c’è una coscienza automatica, nell’uomo c’è solo il suo sogno

tutto-al-che-luomo-ha-una-relazione-sveglia-coscienza-in-lui
TUTTO AL CHE L’UOMO HA UNA RELAZIONE, SVEGLIA COSCIENZA IN LUI

Tutto al che l’uomo ha una relazione, appena sveglia la coscienza in lui. Essere auto-consapevoli significa essere a conoscenza del proprio sogno, e la stessa coscienza su sé stesso è solo un sogno. Solo quello che abbiamo permesso di fronte a noi, sveglia la coscienza in noi.

All’inizio dell’uomo lo spirito era del tutto irreale, quindi tutto quello onirico ero pieno di fluido, e tutto vero sembrava morto. Ma ciò che per sé sembrava morto, suscitava la consapevolezza e liberava lo spirito di forme oniriche.

La tua vita in quel periodo era completamente ricoperta di coscienza, perciò nessuna immagine sognante o propria in essa non contiene più fluido. Chi oggi mette onirica di fronte a sé stesso, mente a sé stesso e sembra buffone di fronte a una vita cosciente in sé. Colui che ora favorisce il sogno, pecca contro la vita o lo Spirito Santo, perché per lui come l’oscurità eterna cade sugli occhi della vita nascente in sé.