Strada

Solo quando si viene a conoscenza di altri, si capisce l’insensatezza dei monologhi

Strada
STRADA

La gente corre in flussi di tempo senza contenuti, i bambini corrono in strutture senza spazio per loro e non c’è più nessuno che potesse essere immobile come la strada sottostante i passi della vita.

Oggi, la gente vive la vita come una sfida, ma nessuno in realtà ama qualcosa. Per amare, bisogna stare in silenzio in noi stessi. Non c’è sfida se non sei in gioco e non c’è amore fino a quando sei in gioco.

Ogni sfida è un gioco del presente nelle mani di un futuro che sfugge, solo i passi dell’ignoranza sono passi del presente che aprono il futuro.

Non per per rispondere, ma per poter rimanere in silenzio, conosci la vita. Per lasciar parlare la vita da sempre bastava solo stare in silenzio e ascoltare.

Viviamo in tempi pericolosi, perché sui bordi taglienti delle sfide vengono eseguite ultime opere di questo mondo. Pertanto, rimani in silenzio in se stesso affinché l’ago dell’equilibrio non prevalga e che la tua anima non si rompa ai bordi delle proprie parole e azioni.

L’uomo è un essere di molti contenuti attraverso quali impara ad accettare il silenzio o la morte in sé. Tutti i contenuti sono solo un sogno – una sfida senza amore – fino a quando l’uomo non rimane in silenzio e non parla la vita con contenuti dell’uomo.

La prima e l’ultima opera in questo mondo è il silenzio e solo per le strade di silenzio bambini giocano alla vita in quanto c’è spazio infinito per loro.