Il tempo dell’irreversibilità

L’uomo non bisogna essere la risposta – maestro dell’universo. Ecco, questa è la risposta – guarda le stelle

Il-tempo-dell-irreversibilità
IL TEMPO DELL’IRREVERSIBILITÀ

Pensavi che attraverso gli occhi dei giudici ti guardano i propri occhi, perciò davanti a loro ti sei confuso. Ora saprai che dalla loro parte, non esiste l’occhio che ti può vedere. Hanno preservato l’illusione al costo di occhi umani.

Qualcuno ha mantenuto l’uomo e adesso è come una cornice per la porta attraverso cui le persone passano. Qualcun altro ha perso l’uomo e di fronte passano persone perse.

L’uomo ha seguito la chiamata, l’illusione voleva essere completa nella professione. Coloro che hanno seguito la chiamata, hanno stabilito rapporti – hanno affrontato situazioni reali e il presente lo porta verso un inseguimento completo della chiamata. Porta l’uomo illusorio nella propria completezza e lo esclude da qualsiasi rapporto. Nel propria completezza non vi è alcuna responsabilità verso la relazione – non c’è necessità di relazione, perciò i mondi si separano.

Non c’è né l’orizzontale né il verticale – sono riflesso di riflessione uno all’altro, e l’unica realtà dell’uomo riflessioni ad un angolo di 45°, dove si trova il suo punto di partenza nell’equilibrio. Secondo la riflessione saresti grigio che si è deciso per il bianco o il nero. Ora i riflessi sono scomparsi e il grigio non c’è più, ma il rapporto si pulisce verso il bianco o il nero.

Attraverso il fedele sottolinea lo spazio come in una catena di montaggio del tempo dove ogni momento è così reale come questo adesso e tutto prende vita. Gesù è duemila anni davanti, ma è vivo se Lo chiami nel tuo tempo. Si alzerà altrettanto vivo, quando lo spazio si esaurisce completamente. Attraverso il caparbio scade il tempo, il tempo in cui nessuno e niente non sopravvive perché porta via tutto – il tempo puro muove la scomparsa di tutto.

E’ il tempo dell’irreversibile, quando si cancellano le tracce tra gli uomini e non dipendente dalla volontà dell’uomo si creano nuove relazioni. Quando il libero arbitrio non c’è più, l’uomo fissato nell’illusione è più sicuro nella propria libertà – i fedeli tireranno un respiro di sollievo, perché il momento della libertà è passato.

Sul campo della completa illusione inizia la battaglia, l’unica relazione dei perduti – sul campo della realtà la prima volta che si fissa l’uomo da occhi in occhi.

Battaglia delle illusione in cui giurò l’uomo moderno posto non condiziona più il posto della sopravvivenza dell’uomo. Ma non avere paura degli ultimi giorni, poiché quanto sopravviverai in questo mondo, tanto equilibrio ti sarà donato dall’altra parte. E’ il segreto del tempo dell’irreversibilità.