Essere dalla vista in movimento

Si dovrebbe maturare per lo più in fiducia nella realtà e non cacciare a tutti i costi la propria veridicità

Essere dalla vista in movimento
ESSERE DALLA VISTA IN MOVIMENTO

La natura inanimata è catturata nell’occhio della vista altrui, perché in sé non ha nessuno vista. Flora vive reazioni della vista altrui, gli animali hanno la loro vista, ma è catturata nella concentricità o punti di vista inamovibili. L’uomo è l’unica creatura coronata da una vista mobile o isocentrica.

L’uomo ha due punti di vista aperti: la vista verso l’esterno, con la quale condiziona la realtà e la vista verso l’interno, con la quale con la propria realtà specula con altri esseri umani.

L’uomo che guarda verso l’esterno, può – indipendentemente dalle sue caratteristiche – condizionare il posto a tutte le creature. Perché ogni vista verso l’esterno regala gli occhi a chi viene dedicata. All’uomo non è stata data solo la vista verso l’esterno, ma anche vista negli occhi di un altro uomo – nel suo mondo interiore, così da poter guardare una volta con gli occhi dell’altro.

Con il punto di vista opposto o una vista verso l’interno, però, l’uomo riduce la realtà nel punto del proprio centro. Quando questo accade, l’uomo abolisce a sé stesso la vista dell’uomo o la potenza della vista reale e così i suoi occhi diventano gli occhi dell’antiuomo – gli occhi del buio di tutta la creazione. Gli occhi dell’antiuomo sono gli occhi del male, anche se in definitiva non hanno alcun potere su chiunque e qualsiasi cosa tranne che sul proprio male.

Si dovrebbe maturare per lo più in fiducia nella realtà e non cacciare a tutti i costi la propria veridicità. Avere fiducia nella vita e non in se, perché sei cieco. Quanto più si crede allo specchio, più si è al buio.

Non avere paura di seguire gli occhi dell’Uomo, che è stata data, perché con loro visualizzi l’intera Creazione. Perché la tua vista deciderà tutto e determinerà ciascuno, al verificarsi della realtà di viste opposte.

Questo è il mio corpo offerto in sacrificio per voi“, per gli occhi dell’uomo – gli occhi della vista reale dall’altro lato.